Tecniche di scrittura e narrazione efficace

ebook_come_creare

di Raffaele Giovanditti

Ci sono analogie tra la scrittura tradizionale e la scrittura sul web? E quali sono le differenze sostanziali? Nell’ebook Tecniche di scrittura e narrazione efficace le principali tecniche di scrittura per il web

Se prima si scrivera esclusivamente su carta stampata, riviste e quotidiani con internet è cambiato il modo di fare comunicazione. Il web ci offre molti più “spazi” dove poter scrivere e social e blog la fanno da padrone. Siamo letteralmente bombardati dalle informazioni, e siamo felici di esserlo.

Ma cambia qualcosa per gli addetti ai lavori? Scrivere per il web è uguale a qualsiasi altro tipo di scrittura?

Sicuramente vi sarete chiesti cosa c’è di così speciale nello scrivere per il web. Se le parole sono parole e se un testo è scritto bene il mezzo non dovrebbe fare la differenza.

E c’è del vero in questa affermazione. È chiaro che una scrittura accompagnata una buona grammatica, un buon lessico e una buona idea aiutano il lettore ad arrivare altermine del testo. Ma sul web questo non basta.

Quando si scrive un testo che verrà pubblicato on line è necessario conoscere delle tecniche che favoriscono la lettura su un dispostivo elettronico e l’indicizzazione del contenuto che altrimenti si perderebbe nel mare magnum del web.

La prima grande differenza tra un testo scritto sul web e uno scritto su carta stampata è che il primo deve necessariamente tenere conto di una grande e semplice verità: l’utente NON HA TEMPO di leggere la pagina che gli proponete e sta già pensando a una prossima ricerca da fare su Google. Se non gli date tutto e SUBITO, ecco che andrà su un altro sito.

Le percentuali eloquenti: il 60% dei lettori passa meno di 10-15 secondi su una pagina web e solo il 20% dei visitatori legge tutte le parole di un articolo. Il risultato è quindi disarmante: meno di 2 persone su 10 leggono un intero post sul blog.

Se quindi vogliamo convertire il nostro pubblico in clienti, è necessario capire quali sono le loro preferenze e abitudini. E cercare di rispondere alla loro domanda, nel più breve tempo possibile e nel modo più semplice.

Un lettore on line è sempre meno propenso a leggere testi particolarmente lunghi. È un errore pensare che un utente medio continuerà a scrollare la pagina per continuare a leggere; il tipico lettore arriva a leggere solo above the fold cioè il testo compreso nella schermata che l’occhio riesce a delimitare. Nessuno scroll, nessun “continua a leggere”

Inoltre la lettura di un articolo sul web deve essere la più semplice possibile. Per forza di cose il testo deve apparire lineare, ben formattato, pulito e organizzato per sperare che il lettore resti sulle vostre pagine per più di 1 o 2 minuti.

Dividere un testo in paragrafi può aiutare in questo senso. Un lettore si spaventa davanti a un testo giustificato e senza spazi che troppo spesso ancora si vedono sulle pagine web. Al contrario una scrittura spezzata incoraggia la lettura. Ancora meglio se si da un titolo a ogni paragrafo, magari formattatandolo con tag html h2 o h3.

I grassetti vanno usati in senso molto strategico perché è sul web che danno maggiori risultati. L’occhio del lettore che scorre veloce su e giù per la pagina, tende a soffermarsi su parole e frasi in grassetto. Per questo è importante usare il grassetto per sottolineare una parola chiave. Ma non abusate di troppi grassetti, otterrete il risultato inverso.

Content is the King

Aiutare l’utente alla lettura del nostro testo su un dispositivo digitale è sicuramente un valore aggiunto agli occhi del motore di ricerca, come lo è sicuramente applicare delle semplici regole di indicizzazione per nostro contenuto. Ma tra i tanti parametri che consentono a un sito web di essere ben posizionato per una parola chiave nella serp di Google, è sicuramente il contenuto quello che la fa da padrone. Se si scrive qualcosa di interessante il testo verrà sicuramente indicizzato, trovato dagli interessati e letto con diligenza. Al contrario, se è stato creato un contenuto scopiazzato da altri siti o contiente giri di parole, ripetizioni, testi inesatti non verrà mai indicizzato al meglio.