+Europa verso le elezioni Europee

Mancano poco più di due mesi alle elezioni europee. E +Europa cosa fa? Con chi va? Questa è la domanda ricorrente nel dibattito interno ma non solo. Penso che ci sia un'altra domanda da porsi prima: qual è il nostro obiettivo? Raggiungere il 4% a tutti i costi e come risultato massimo possibile? No, mi sembra molto riduttivo. Penso che l'obiettivo debba essere più ambizioso e guardare non solo al risultato delle elezioni europee ma essere di più ampio respiro, è importante continuare ad esserci dopo e costruire il partito ed ambire ad arrivare a governare questo Paese. La vera grande sfida.Tornando al capitolo alleanze: negli ultimi giorni si è parlato molto di una lista ecologista con Italia in Comune di Pizzarotti e i Verdi. E' un opzione che non condivido per nulla - lo considero il worst scenario - soprattutto per quanto riguarda i Verdi. Oltre al fatto che il risultato di una lista non è mai la somma delle percentuali delle componenti, un'alleanza deve avere una base programmatica comune. Quali sono le nostre affinità con i Verdi? Faccio fatica a trovarne. L'ambientalismo e l'impegno per la sostenibilità di +Europa mal si conciliano o, meglio, non si conciliano con un'ambientalismo ideoligico quale quello dei verdi nostrani, accompagnato da posizioni ostili al progresso. Sono note le loro posizioni NO TAV, NO TRIV, NO CETA, NO OGM...no a tutto insomma. Se dal dialogo si passasse all'accordo mi sarebbe davvero difficile sostenere +Europa. Spero di non dover arrivare ad una scelta dolorosa.Per quanto riguarda Siamo Europei di Calenda almeno delle affinità ci sono anche se, pur con tutta la stima, sono abbastanza scettica sull'operazione elettorale che ci farebbe percepire nuovamente con il PD ed organici ad esso ma il dialogo ovviamente non va negato, bisognerà vedere poi l'evoluzione, anche in seguito al congresso del PD. Resta infine l'opzione di andare da soli, con la nostra identità, non subalterni al PD o a qualcun altro e lavorare sulla costruzione del nostro progetto politico guardando al medio lungo termine. Rintengo che questa sia la prospettiva più interessante. Nulla è ancora definito. Vediamo come si andrà a delineare il quadro nelle prossime settimane.